Anche al Book Pride di Milano si parla di traduzione

Sì è aperta oggi alle 14, ai Frigoriferi MilanesiBook Pride – la Fiera dell’editoria indipendente con un centinaio di espositori prestigiosi – fra i quali Mesogea e il suo catalogo di letteratura e pensiero del Mediterraneo – che hanno fra i loro obiettivi quello di proporre testi che si distinguano dal dilagante appiattimento dell’editoria mainstream. La manifestazione propone eventi fra cui segnaliamo quelli dedicati alla traduzione. Domenica 29 – dalle 10 alle 11 – “C’è chi corregge, c’è chi traduce: tra redattori precari e traduttori autonomi, verso le buone pratiche” a cura di Chiara Di Domenico. Sempre domenica 29, ma dalle 13 alle 14, l’editor Mariarosa Bricchi e la traduttrice Yasmina Melaouah Calabuig presenteranno il libro La cameriera era nuova di Dominique Fabre. Infine, dalle 17,30 alle 18,38, Tradurre in Italia ciò che si muove in Europa. L’orma editore e la traduzione, dalle parole alle immagini.