[…] Oggetto: Nuove modalità di assegnazione tesi; delucidazioni riguardanti il rapporto discente–relatore; modalità di consegna della Tesi.
[…]

Con la presente si comunicano le nuove modalità di assegnazione della tesi di laurea, modalità che sostituiscono in tutto quanto definito nella prima frase delle Delucidazioni sulle Tesi di laurea del 2.5.13, e cioè la frase che recita “Lo studente dovrà concordare l’argomento di tesi con il relatore di sua scelta, comunicando in Segreteria studenti il nominativo del relatore e il settore di pertinenza”. Riassumo per sommi capi le nuove modalità:

1) Scelta dell’argomento di tesi
Entro la fine della terz’ultima settimana del secondo semestre del Terzo anno per gli studenti in sede, o entro la fine di settembre del Terzo anno per gli studenti lavoratori, gli studenti sono tenuti a comunicare, presso la Segreteria studenti, fino a tre aree o tipologie traduttive di interesse sulle quali ipotizzano di lavorare per la tesi di laurea. Queste aree o tipologie sono da indicare in ordine decrescente di preferenza; se lo studente ha già individuato un testo (o un sito, o un filmato, o una serie di testi paralleli per il repertorio terminologico), è invitato a comunicarlo contestualmente.

2) Assegnazione del relatore
Una volta raccolte le preferenze degli studenti, i docenti dell’area linguistica di pertinenza, purché docenti di mediazione scritta o di mediazione orale, saranno convocati per una riunione (presieduta dal Direttore), durante la quale verranno esaminate le preferenze espresse dagli studenti. Le relazioni verranno dunque distribuite in base alle competenze di ciascun docente e in base a principi di equa distribuzione del lavoro. Le scelte verranno comunicate agli studenti durante l’ultima settimana del secondo semestre, o, per gli studenti lavoratori, entro la seconda settimana di ottobre.

3) Rapporto con il Relatore
Rimangono invariate le norme che regolano il rapporto tra studente e relatore, così come definite nelle Delucidazioni sulle Tesi di laurea del 2.5.13, al punto “Rapporto con il Relatore”, salvo specificare che tutti i lavori da consegnare al relatore saranno consegnati in Segreteria studenti, e non più direttamente al relatore; la Segreteria provvederà a consegnare il lavoro al relatore e a fissare un appuntamento per la restituzione e discussione del lavoro corretto da parte del relatore.

4) Quando si può iniziare il lavoro di tesi?
Salvo in caso di deroga concessa dal Direttore in seguito a giustificata e motivata richiesta scritta da parte dello studente, si potrà iniziare il lavoro di tesi di laurea soltanto a completamento di tutti gli esami di Mediazione scritta, di Mediazione orale, e di Lingua previsti dal Piano degli studi di base.

5) Consegna della tesi
Rimangono invariate le indicazioni comunicate nel documento “Tesi Finale—Indicazioni per la consegna” del 14.12.12, così come rimangono invariate tutte le parti non espressamente modificate dalla presente del documento “Delucidazioni sulle Tesi di laurea” del 2.5.13.

6) Esami finali di laurea
Rimangono invariate le norme che regolano gli Esami finali di diploma e l’Esame finale di laurea, così come contenute nel documento “Integrazione al Regolamento della Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Vicenza—Esami di profitto ed Esami finali” del 20.11.12.

[…] IL DIRETTORE
Dott. Salvatore MELE

10.05.13