MOI1 (S)


Anno accademico: 2017–2018
SSD: L-LIN/12
Corso: Mediazione linguistica – lingua inglese
Insegnamento: Mediazione orale inglese 1 (MOI1) S
CFU: 5
Docente: Giulia Galvan (giulia.galvan@medlinguevicenza.it)


Descrizione

Il corso rappresenta un’introduzione agli aspetti teorici e pratici della traduzione orale in situazioni comunicative che esulano dall’ambito proprio dell’interpretazione di conferenza.

Saranno pertanto introdotte le nozioni e le competenze di base necessarie a rendere la mediazione orale efficace, che mirano a trasferire i contenuti da una lingua e cultura all’altra nel modo più adeguato e accessibile ai destinatari della comunicazione.

Il corso verterà sul consolidamento delle abilità di comprensione orale e sull’estrapolazione dei concetti chiave, in modo da incoraggiare gli studenti a concentrarsi sulla traduzione del significato globale dei testi e non dei singoli termini. Sarà quindi ritenuta fondamentale la capacità di svincolarsi dal testo di partenza, creando al contempo un discorso di arrivo fruibile.

Ulteriore obiettivo è lo sviluppo delle abilità essenziali di memorizzazione e di riformulazione.

Saranno proposti esercizi di traduzione a vista, ascolto e riformulazione di testi (soprattutto dall’inglese all’italiano), esercizi di public speaking, role-play e creazione di banche dati terminologiche. Saranno introdotte le tecniche dell’interpretariato di trattativa e della presa di note propedeutica all’interpretariato consecutivo.

Nel primo semestre gli argomenti delle lezioni verteranno sulla gioielleria e sull’ambito fieristico, partendo da testi autentici (orali o scritti) dall’italiano o dall’inglese.

Nel secondo semestre si continuerà con la tematica fieristica e si passerà quindi alle tematiche ambientali anche con l’uso di tecniche di interpretazione consecutiva.

Obiettivi

• Consolidare le capacità di comprensione orale, memorizzazione e riformulazione dei testi.

• Consolidare le conoscenze terminologiche e lessicali generali.

• Incoraggiare gli studenti a comunicare il significato in maniera efficace e adeguata agli interlocutori.

• Sapere cosa significa etica professionale.

• Introdurre il problema della mediazione linguistica, sottolineando i molteplici aspetti coinvolti nell’interpretazione: capire la lingua, capire il senso ed essere in grado di comunicarlo.

• Assistere gli studenti in un’adeguata preparazione attraverso tecniche di memorizzazione e approfondimento di campi semantici di vario genere.

Al termine del corso gli studenti dovranno essere in grado di:

• Identificare, analizzare e comunicare oralmente concetti ed elementi chiave di un discorso autentico orale o scritto in italiano e in inglese.

• Scegliere e applicare le strategie idonee a produrre un discorso coerente e corretto in inglese.

Valutazione

60% prova finale (esame)

40% valutazione continua – che include trattative ed esercizi di varia natura condotti in aula e due simulazioni (in gennaio e in aprile).

Bibliografia

Appunti delle lezioni.

Materiale cartaceo, audio, video fornito durante le lezioni e condiviso dall’insegnante in un’apposita cartella in Google Drive.

Russo, Mariachiara, e Gabriele Mack. Interpretazione di trattativa, la mediazione linguistico-culturale nel contesto formativo e professionale. Milano: Hoepli, 2005.

Manser, Martin H. The Chambers Thesaurus. London: Chambers, 2004.

Pittano, Giuseppe. Sinonimi e contrari. Dizionario fraseologico delle parole equivalenti, analoghe e contrarie. Ediz. Minore. Bologna: Zanichelli, 2009.