LET_it (L)


Anno accademico: 2016–17
SSD: L-FIL-LET/10
Corso: Letteratura italiana
Insegnamento: Letteratura italiana – Galeotto fu il libro. Le conseguenze del leggere letteratura L
CFU: 9
Docente: Marco Cavalli (marco.cavalli@medlinguevicenza.it) 


Descrizione

Il corso si intitola “Galeotto fu il libro. Le conseguenze del leggere letteratura”.

Il corso illustra, attraverso esempi tratti dalle opere letterarie di autori ed epoche tra le più diverse, i gradi di influenza e le varietà di condizionamento che la narrativa ha esercitato fin dalle sue origini sulla sensibilità dell’uomo occidentale, orientandone le scelte anche extraletterarie e determinandone, in qualche caso, aspetti importanti della personalità.

Obiettivi

Il corso si propone di fornire allo studente uno sguardo d’insieme sull’esperienza estetica della lettura di opere di narrativa così come si viene precisando nella cultura letteraria italiana a partire dalle origini e, contestualmente, nelle letterature dei principali paesi europei.

Modalità di valutazione

L’esame consisterà in una interrogazione orale. In sede di valutazione si terrà conto della partecipazione attiva dello studente alle lezioni.

Bibliografia

Appunti dalle lezioni, da integrare con:

Dante, Inferno, canti V e XXVI; Paradiso, canto XXXIII. Ed. di riferimento: Alighieri, Dante. La Divina Commedia, testo critico stabilito da G. Petrocchi, Einaudi: Torino 1975 (va bene anche altra edizione, meglio se non annotata);

Boccaccio, Giovanni. Decamerone, premessa (ed. di riferimento: Boccaccio, Giovanni e Busi, Aldo. Decamerone. Da un italiano all’altro, Milano: Rizzoli, 2011);

Ariosto, Ludovico. Orlando Furioso, canto XXXIII. Ed. di riferimento: Orlando Furioso, introduzione e commento di G. Paparelli, Rizzoli: Milano 1987 (vanno bene anche altre edizioni, purché moderne);

Cervantes, Miguel de. Don Chisciotte, i capitoli esaminati a lezione (ed. di riferimento: Don Chisciotte della Mancia, a cura di Francisco Rico, Bompiani: Milano 2012, testo originale a fronte).

Shakespeare, William. Macbeth, trad. di N. d’Agostino, Garzanti: Milano 2016 (valida qualunque altra traduzione moderna purché con testo originale a fronte);

Shakespeare, William. Otello, trad. di S. Quasimodo, Mondadori: Milano 2002 (valida qualunque altra traduzione moderna purché con testo originale a fronte);

Shakespeare, William. La Tempesta, trad. di G. Baldini, Rizzoli: Milano 1978 (valida qualunque altra traduzione moderna purché con testo originale a fronte);

Un testo a scelta tra i seguenti:

Rico, Francesco. I venerdì del Petrarca, Adelphi: Milano, 2016;

Renzi, Lorenzo. Le conseguenze di un bacio. L’episodio di Francesca nella “Commedia” di Dante, Il Mulino: Bologna 2007;

De Gaultier, Jules. Il bovarismo, trad. di E. Frisia Michel, SE: Milano 2000.

Tutti i testi indicati in bibliografia si possono leggere in lingua originale, purché l’edizione di riferimento sia moderna e autorevole. Ulteriori riferimenti bibliografici, vincolanti ai fini dell’esame, saranno forniti durante le lezioni.